Come schermare le apparecchiature elettroniche
13 aprile 2016
Proteggersi da Cryptolocker e Ransomware gratuitamente
16 luglio 2016
Mostra tutti

Inviare e ricevere denaro con Postepay

L’app PostePay introduce il servizio P2P

Così PostePay offre la possibilità di chiedere e inviare denaro (“peer-to-peer”) per inviare e ricevere denaro online.a tutti i contatti presenti nella rubrica telefonica e in possesso di una carta prepagata PostePay.

Nel corso delle ultime ore, Poste Italiane ha presentato la nuova app di PostePay. L’applicazione introduce il servizio P2P (“peer-to-peer“) che offre la possibilità di chiedere e inviare denaro a tutti i contatti presenti nella rubrica telefonica e che sono in possesso di una carta prepagata PostePay. Gli utenti potranno effettuare transazioni del valore massimo giornaliero di 25,00 euro.


screen322x572 copia

La funzionalità non richiede commissioni di trasferimento.

“Con postepay2postepay invia e richiedi denaro in tempo reale a tutti i contatti della tua rubrica telefonica che hanno almeno una Postepay abilitata in App, creando così una vera community. È facile. Devi inviare soldi a un amico e non ti ricordi il numero della sua carta Postepay? Nessun problema, basta il suo numero di cellulare o in alternativa il suo alias. Puoi inviare fino a 25€ al giorno gratis. Per importi superiori il costo è di 1€ a operazione” si legge sul sito ufficiale di Poste Italiane. Secondo i primi dati statistici, che sono emersi nelle ultime ore, circa 3,2 milioni di utenti hanno già provveduto a scaricare la suddetta app. Insomma, un bel traguardo che dimostra quanto sia diffuso l’utilizzo di questa carta prepagata in Italia. “Il servizio è soggetto ad una procedura di accesso all’App e di abilitazione della/e carta/e Postepay nominativa/e del titolare. Gli invii fino a 25 euro al giorno sono gratuiti e in promozione fino al 31.12.2017. Per conoscere le condizioni contrattuali della Carta e dei servizi ad essa associati, gli orari di disponibilità dei servizi, le commissioni e le limitazioni delle operazioni consentite, è necessario consultare il Foglio Informativo della propria carta Postepay nominativa disponibile presso gli Uffici Postali e su www.poste.it” conclude il comunicato.

Dunque, un’altra importante caratteristica di questa nuova app PostePay risiede nell’opportunità di associare il proprio numero di telefono alla propria carta prepagata. Tuttavia, in alternativa, per accedere al servizio rimane pur sempre in vigore il classico metodo mediante l’inserimento delle credenziali di base, ovvero username e password dell’utente. Tra gli altri aggiornamenti del software, che coinvolgono tutti i dispositivi che sposano il sistema operativo Android, ricordiamo il restyling grafico, una panoramica completa di tutte le carte PostePay intestate con relative informazioni concernenti saldo e lista movimenti e, infine, la funzione “Cerca Ufficio Postale” per individuare lo sportello di Poste Italiane e l’ATM Postemat più vicino.

Credits

Rocco Balzamà

Rocco Balzamà

Admin & CEO Rocco Balzamà Studio & Agency at ErreBi Group S.r.l.
Ethical Hacker | Blogger | Developer | Graphic & Web Designer | Consulente d'Immagine | Social Media Marketing Manager | Copywriter | SEO Specialist | Digital Influencer