XcodeGhost, tutto quello che c’è da sapere sul codice che ha sconvolto App Store
25 settembre 2015
Aumenta la sicurezza delle pendrive e dei dischi fissi USB
26 settembre 2015
Mostra tutti

Come comportarsi quando la chiavetta USB non viene riconosciuta da Windows

Spesso le mostre chiavette USB non vengono riconosciute dal sistema operativo…

Per poter utilizzare la vostra memoria non riconosciuta in automatico bisogna procedere associando manualmente una lettera di unità al supporto. Inserire la chiave nell’apposita porta.
Nel caso abbiate installato sul computer un sistema operativo precedente a Windows 8, cliccare sullo START. Si aprirà un menu a tendina all’interno del quale comparirà la dicitura “Esegui”.
Nel caso sul computer, invece, sia presente Windows 8, premere il tasto START (logo di Windows) sulla tastiera e digitare “esegui”.

Cliccando sull’icona comparirà una finestra nella cui barra si dovrà digitare il comando “diskmgmt. msc”. Per confermare clickare sul tasto OK.

image001

Dopo aver inserito il comando “diskmgmt. msc”, si aprirà automaticamente una schermata denominata “Gestione disco”. Qui si troverà l’elenco delle unità di archiviazione di massa che sono collegate in quel momento al tuo PC. E’ possibile leggere le lettere assegnate alle varie unità, ad esempio la “C” per il disco rigido.

A questo punto bisognerà individuare l’unità che rappresenta la chiavetta che dovrebbe essere l’unica a non essere caratterizzata da una lettera.

Una volta riconosciuta l’unità che ci interessa, sarà necessario cliccare col tasto destro del mouse sull’unità in questione e, nel menu a tendina che comparirà, clickare sulla voce “Cambia lettera al percorso di unità”. Apparirà una finestra in cui clickare sul tasto CAMBIA.

Apertasi un’ulteriore finestra dove, tramite un menu a tendina, sarà possibile selezionare una lettera da assegnare all’unità. Cliccando OK si confermerà il tutto e sarà possibile utilizzare il supporto USB.

Utilizzare di ScanDisk di Windows
Questo programma, fornito da Windows  (ma con procedura molto simile per i Windows XP), ci permette in alcuni casi, attraverso un rapido controllo, di recuperare il nostro piccolo dispositivo. Per utilizzarlo bisogna andare su “Computer” dal menù “Start”, dove troveremo l’immagine della nostra chiavetta. Cliccando su di essa col tasto destro del mouse, andremo su “Proprietà”. Sulla linguetta in alto “Strumenti”, clicchiamo su “Esegui ScanDisk”. A questo punto, prima di eseguire il controllo, spuntiamo le due caselline che ci appaiono: “Correggi automaticamente gli errori del file system” e “Cerca i settori danneggiati e tenta il ripristino” e avviamo. Se tutto va per il verso giusto, la nostra chiavetta tornerà a funzionare come nuova.

Non dimenticare mai:

  • Rimuovete sempre le vostre pennette attraverso la rimozione sicura attraverso l’icona in basso a destra

Via

Rocco Balzamà

Rocco Balzamà

Admin & CEO Rocco Balzamà Studio & Agency at ErreBi Group S.r.l.
Blogger | Developer | Graphic & Web Designer | Consulente d'Immagine | Social Media Marketing Manager | Copywriter | SEO Specialist | Digital Influencer