Mostra tutti

Come proteggere la tua azienda dai malware gratuitamente

Guida per le piccole imprese ed aziende alla sicurezza informatica: ecco come proteggersi dai malware gratuitamente.

La sicurezza informatica non deve essere una sfida scoraggiante per i proprietari di piccole imprese. Seguire i cinque semplici e rapidi passaggi descritti nella guida di seguito potrebbe far risparmiare tempo, denaro e persino la reputazione della tua azienda.

Come migliorare la sicurezza informatica all’interno dell’organizzazione in modo rapido, semplice e a basso costo.

Cosa sono i malware

Il software dannoso (noto anche come “malware”) è un software o contenuto Web che può danneggiare la tua organizzazione. La forma più nota di malware sono i virus, che sono programmi auto-copianti che infettano il software legittimo. Ho spesso trattato l’argomento e puoi vedere gli articoli che trattano di malware e viruscliccando qui.

Il termine Malware, abbreviazione per malicious software (che significa letteralmente software malintenzionato, ma di solito tradotto come software dannoso), nella sicurezza informatica, indica un qualsiasi programma informatico usato per disturbare le operazioni svolte da un utente di un computer. Il termine venne coniato nel 1990 da Yisrael Radai, precedentemente veniva chiamato virus per computer; in italiano viene anche comunemente chiamato codice maligno/malevolo.

Segui questi semplici cinque suggerimenti gratuiti e facili da implementare che possono aiutare a prevenire le infezioni da malware che danneggiano la tua azienda ed organizzazione.

5 Step per proteggere la tua azienda dalle infezioni causate dai malware

  1. Installa ed attiva software antivirus
    Il software antivirus, che è spesso incluso gratuitamente nei sistemi operativi più diffusi, dovrebbe essere utilizzato su  tutti i  computer, laptop e devices aziendali e personali. Per le apparecchiature del tuo ufficio, puoi praticamente fare clic su “Abilita” e sei immediatamente più sicuro come Windows Defender Antivirus che mantiene gratuitamente il tuo PC al sicuro con una protezione antivirus integrata in Windows 10. Windows Defender Antivirus fornisce protezione in tempo reale contro le minacce software, come virus e malware provenienti da e-mail, app e Web.
  2. Impedire al personale di scaricare app dannose
    Dovresti scaricare solo app  da store approvati dal produttore (come Google Play o Apple App Store). Queste app sono controllate per fornire un certo livello di protezione dal malware che potrebbe causare danni. Dovresti impedire al personale di scaricare app di terze parti da fornitori / fonti sconosciute, poiché non saranno state verificate.
    Gli account del personale dovrebbero avere accesso sufficiente per svolgere il loro ruolo, con autorizzazioni aggiuntive (cioè per gli amministratori) concesse solo a coloro che ne hanno bisogno. Quando vengono creati account amministrativi, devono essere utilizzati solo per l’attività specifica, con account utente standard utilizzati per lavori standard limitando l’uso di account con privilegi di amministrazione.
  3. Mantenere aggiornate tutte le apparecchiature IT (patching)
    Per tutte le tue apparecchiature IT (quindi tablet, smartphone, laptop, PC e Server), assicurati che il software e il firmware siano sempre aggiornati con le ultime versioni di sviluppatori software e fornitori di hardware. L’applicazione di questi aggiornamenti (un processo noto come patching) è una delle cose più importanti che puoi fare per migliorare la sicurezza. I sistemi operativi, i programmi, i telefoni e le app dovrebbero essere tutti impostati per “aggiornarsi automaticamente”.
    Ad un certo punto, questi aggiornamenti non saranno più disponibili (man mano che il prodotto raggiunge la fine della sua vita tecnologica), come ad esempio il giorno specifico della fine del supporto per Windows 7 sarà il 14 gennaio 2020, a quel punto dovresti considerare di sostituirlo con una moderna alternativa.
  4. Gestione e controllo dell’utilizzo delle periferiche di memoria (unità USB e schede di memoria)
    Sappiamo tutti quanto sia allettante utilizzare unità USB o schede di memoria per trasferire file tra organizzazioni e persone. Tuttavia, basta un singolo utente sprezzante per collegare inavvertitamente una chiavetta infetta (come un’unità USB contenente malware) per devastare l’intera organizzazione.

    Quando le unità e le schede vengono condivise apertamente, diventa difficile tenere traccia di ciò che contengono, dove sono stati e chi li ha utilizzati. È possibile ridurre la probabilità di infezione bloccando l’accesso alle porte fisiche per la maggior parte degli utenti utilizzando strumenti antivirus e programmi ad hoc consentendo solo l’utilizzo di unità e schede approvate all’interno della propria organizzazione.
    Rendi queste direttive parte della tua politica aziendale per evitare che la tua organizzazione sia esposta a rischi inutili. Puoi anche chiedere al personale di trasferire file utilizzando mezzi alternativi (ad esempio tramite e-mail o cloud storage) anziché tramite USB.
    Uno di quelli che utilizzo più frequentemente si chiama Remove Access Tool ed è un programma gratuito, semplice da usare che permette di bloccare l’accesso ai dispositivi USB in maniera semplicissima. Per utilizzarlo lo puoi scaricare dalla mia pagina di Download disponibile qui. Non necessita di installazione perché è un programma portable, quindi ti basta scaricare il file zip, decomprimerlo in una cartella ed avviarlo.
  5. Configura il tuo firewall.
    I firewall creano una “zona buffer” tra la propria rete e le reti esterne (come Internet). I sistemi operativi  includono un firewall gratuito come Windows Firewall Control, un software di controllo di rete che consente di modificare facilmente le impostazioni sul sistema e di gestire al meglio tutte le connessioni delle applicazioni installate sul sistema operativo. Ne analizza il grado di pertinenza e la sicurezza che presentano.
    Windows Firewall Control può anche bloccare se necessario alcune delle applicazioni. Il software consente anche il controllo dell’accesso ad internet sicuro attraverso operazioni di filtraggio personalizzate dall’utente stesso che fornisce l’accesso solo ad alcune porte. È possibile elencare URL e bloccare la navigazione, così come limitare l’uso ad alcuni browser. Windows Firewall Control è personalizzabile e consente di creare impostazioni specifiche per ciascun utente.
    Altro software che utilizzo da tanti anni per la gestione del firewall e degno di nota è Zone Alarm Firewall che tramite un firewall bidirezionale; rende il tuo computer invisibile agli hacker, utilizzando anche la modalità “stealth” e il controllo della gestione delle applicazioni Internet.

Gestire la sicurezza informatica in azienda è molto complesso ma spesso bastano pochi semplici accorgimenti per rendere le nostre infrastrutture aziendali ed anche personali un pò più sicure.

Per qualsiasi informazioni o consulenza gratuita su come possiamo proteggere la tua azienda compila il modulo o prenota una call al 3496418149

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Telefono

    Oggetto

    Il tuo messaggio