WhatsApp taglia il traguardo dei 900 milioni di utenti
WhatsApp taglia il traguardo dei 900 milioni di utenti
7 settembre 2015
L’APPLE DAY finalmente è arrivato
10 settembre 2015
Mostra tutti

Installare e configurare Tor, Vidalia e FoxyProxy su Gnu Linux Mint 13 Maya.

Installare e configurare Tor, Vidalia e FoxyProxy su Gnu Linux Mint 13 Maya.

Installare e configurare Tor, Vidalia e FoxyProxy su Gnu Linux Mint 13 Maya.

Pare che in molti abbiano problemi a far funzionare correttamente Tor e Vidalia ed a configurare un proxy che consenta a Firefox di accedere ad Internet tramite, appunto, Tor.
Questa, più che una guida vera e propria, vuole essere un… “insieme di suggerimenti” per far funzionare tutto in breve tempo.
Personalmente l’ho testata su Mint Maya, ma presumo dovrebbe funzionare anche su Ubuntu 12.04 oppure su versioni precedenti sia di Mint che di Ubuntu. Cominciamo con l’installare Tor: si può fare tramite il gestore pacchetti della propria distribuzione oppure aprendo un terminale e digitando:

sudo apt-get install tor

premere “Invio”, digitare la propria password, attendere fino a che l’installazione di Tor è completata e ripetere l’operazione per Vidalia:

sudo apt-get install vidalia

Ora, provando ad avviare Vidalia dal menù “Internet” della propria distribuzione, molto probabilmente si riceverà un errore che ci dice: “Impossibile avviare Tor e bla bla”. 🙂
Questo succede perchè Tor, per impostazione predefinita, si avvia automaticamente dopo l’installazione e ad ogni riavvio del sistema. Dobbiamo quindi fare in modo di cambiare questa impostazione predefinita. Per fare questo prima di tutto clicchiamo sul pulsante “Configurazione del relayingn” nella schermata principale di Vidalia e, nella scheda “Generale”, togliamo il segno di spunta a “Avvia Tor quando Vidalia viene avviato”.

Lasciamo tutto il resto com’è e clicchiamo su “Ok” per confermare. Quindi usciamo da Vidalia facendo click sul pulsante “Esci”.

Ora installiamo “Boot Up Manager”; apriamo un terminale e digitiamo:

sudo apt-get install bum

Installato “Boot Up Manager” lo apriamo e, nella scheda dove sono elencati i programmi che vengono eseguiti al boot del sistema, togliamo il segno di spunta a Tor. Confermiamo con “Applica”, poi “Esci” e riavviamo il sistema.

Possiamo adesso avviare Vidalia che dovrebbe avviarsi senza errori e avremo una schermata come questa:

vidalia02

 

A questo punto clicchiamo nuovamente sul pulsante “Configurazione del relayingn”.

Lasciamo com’è la scheda “Generale”.

Sulla scheda “Rete”, se ci sono segni di spunta, togliamoli.

Sulla scheda “Condivisione” possiamo decidere se il nostro PC debba essere usato da Tor anche come nodo o solo come client. Suggerirei, per iniziare, di spuntare “Usa solo come client”.

Saltiamo le schede “Servizi” ed “Aspetto” che non sono fondamentali e clicchiamo sulla scheda “Avanzate”. Questa suggerisco di impostarla come in figura:

vidalia05

Spuntare “Use TCP connection (ControlPort)” e, come indirizzo, inserire 127.0.0.1:9051. Nel campo “Password” lasciare la spunta su “Genera casualmente”.
Ora la configurazione di Vidalia è completata, clicchiamo su “Ok” per confermare e chiudere la finestra, poi possiamo provare ad avviare Tor dall’apposito pulsante. Se tutto è andato per il verso giusto non si dovrebbero ricevere errori e, dopo qualche secondo necessario per accedere alla rete Tor.

Adesso possiamo cliccare sul pulsante “Nascondi”. Vidalia e Tor rimarranno attivi.

Dopo aver configurato Tor attraverso la sua interfaccia grafica: Vidalia, non ci resta che fare in modo che Firefox, quando lo vogliamo, si connetta ad Internet attraverso Tor. Per fare questo e sufficiente installare e configurare l’estensione per Firefox: FoxyProxy.
Apriamo Firefox, andiamo nel menù “Strumenti” e facciamo click su “Componenti aggiuntivi”. Nella colonna di sinistra scegliamo la scheda “Estensioni” e, nella maschera di ricerca in alto a destra, scriviamo “FoxyProxy Basic” (senza virgolette). La versione “Basic”, per quello che dobbiamo fare noi, è più che sufficiente. Trovata l’estensione facciamo click su “Installa” e riavviamo il browser quando richiesto.

Per configurare FoxyProxy clicchiamo sull’icona indicata e, nella finestra che si apre, facciamo click sul pulsante “Nuovo proxy”. Nella scheda “Generali” spuntiamo la voce “Attiva” e, nel campo “Nome” scriviamo “Tor”. Controlliamo che siano spuntate le tre voci sotto il campo “Nome” e, se vogliamo, possiamo cambiare il colore che avrà l’icona che ci indica quando FoxyProxy è attivo

Passiamo ora alla scheda “Dettagli del proxy”:

Spuntiamo la voce “Configurazione manuale del proxy” e nel campo “Nome del server/indirizzo IP” inseriamo 127.0.0.1 mentre, nel campo “Porta”, scriviamo 9050
Spuntiamo poi le voci “Proxy SOCKS” e “SOCKS v5”. Confermiamo le modifiche facendo click su “Ok” quindi su “Chiudi”.

Ora non ci resta che provare se tutto funziona: clicchiamo con il tasto destrosull’icona di FoxyProxy e scegliamo “Usa Tor per tutti gli url”.

Naturalmente la navigazione, dovendo passare per diversi nodi della rete Tor, risulterà un po’ rallentata. Per avere la conferma sulla corretta configurazione di Tor e sul fatto che il vostro indirizzo IP e, di conseguenza, la località da cui risultate connessi sono stati modificati, potete visitare questa oppure questa pagina.

Via

Rocco Balzamà

Rocco Balzamà

Admin & CEO Rocco Balzamà Studio & Agency at ErreBi Group S.r.l.
Ethical Hacker | Blogger | Developer | Graphic & Web Designer | Consulente d'Immagine | Social Media Marketing Manager | Copywriter | SEO Specialist | Digital Influencer